Il secondo capitolo di Scaglie lo abbiamo intitolato “I Guardiani”, la nostra fonte d’ispirazione è come sempre il Parmigiano Reggiano e i motivi sono molto semplici: è il nostro formaggio il primo guardiano di questo territorio. La sua nascita e produzione è, infatti, disciplinata da regole molto ferree, che lo rendono un vero e proprio custode della tradizione.

Il nostro formaggio può essere prodotto solo in questa terra, perché solo nel nostro terreno si presentano le caratteristiche ambientali necessarie alla ricetta perfetta, che dal XII secolo rispettiamo e ripetiamo ogni giorno.

Foraggi, erbe e fieni del territorio costituiscono il principale alimento delle bovine dedicate alla produzione del Parmigiano Reggiano. In questo modo i nostri casari hanno la certezza che ogni goccia di latte che utilizzano per fare il Parmigiano Reggiano rispetta gli standard della Dop. 

Vi ho parlato del nostro guardiano d’eccellenza, ma in questo nuovo capitolo di Scaglie ne conoscerete tanti altri: sono le migliaia di persone che ogni giorno si dedicano a custodire la tradizione delle nostra produzione agroalimentare, la storicità di alcuni siti archeologici che resistono al tempo e i nostri musei.

Questo mese scopriremo insieme i Castelli Matildici, gioielli architettonici resi celebri grazie alla figura di Matilde di Canossa, una delle donne più importanti del medioevo. Esploreremo l’Abbazia di Valserena, in provincia di Parma, luogo che ha ispirato le ambientazioni dell’opera di Stendhal, La Certosa di Parma. 

Entreremo in due dei caseifici del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano: L’Azienda Agricola Valserena – in provincia di Parma e risalente al 1879 – e la Fattoria Hombre – in provincia di Modena storica intuizione di uno dei nostri guardiani più celebri, Umberto Panini. 

Vi racconteremo le storie di queste colonne portanti del nostro Consorzio, video e foto vi mostreranno la bellezza di questi luoghi e andremo a scoprire un’altra delle eccellenze del nostro territorio, la Motor Valley. Apriranno, in esclusiva, per Scaglie le porte della Collezione Umberto Panini dove sono custodite diverse auto storiche, di una delle case automobilistiche più iconiche al mondo, la Maserati. 

Proseguiremo con la scoperta di una delle altre Dop del territorio, quella dell’Aceto Balsamico Tradizionale. Vi guideremo all’interno della tenuta Venturini Baldini, dove – dal XVI – secolo si producono vini biologici e dove è ancora in funzione l’Antica Acetaia di Canossa

Concluderemo il nostro viaggio tra i guardiani con un contenuto nuovo, un podcast. Grazie alla voce dello chef stellano Luca Marchini attiveremo l’udito per guidarvi tra i suoni della cucina del ristorante l’Erba del Re a Modena e tra le voci e i rumori dello storico Mercato di Via Albinelli che – da quasi un secolo – anima il centro della città.

Siamo pronti, quindi, per presentarvi i nostri Guardiani: benvenuti nel secondo capitolo di Scaglie.